MANAGEMENT GROUP S.R.L.

MANAGEMENT GROUP S.R.L.

argomenti che vengono esaminati durante la sessione di allenamento sono; Impostazione del sistema di pulizia Jos-Rotex Cleaning, Il funzionamento del sistema di pulizia Jos-Rotex Cleaning Risoluzione dei problemi del sistema Jos-Rotex Cleaning Una rassegna tutti i problemi di sicurezza legati al corretto funzionamento del sistema di pulitura Jos-Rotex Cleanong Domande-Discussione Dopo il completamento con successo di questo programma di formazione ogni partecipante riceverà una lettera di certificazione e la foto tessera di identificazione.

MANAGEMENT GROUP S.R.L.

MANAGEMENT GROUP S.R.L.

MANAGEMENT GROUP S.R.L.

MANAGEMENT GROUP S.R.L.

MANAGEMENT GROUP S.R.L.

MANAGEMENT GROUP S.R.L.

UGELLO JOS APPLICATO ALLA MACCHINA CRIOGENICA

MANAGEMENT GROUP S.R.L.

Il sistema Jos a umido sarà impiegato per la pulitura di superfici non eccessivamente porose, così da evitare l’insorgenza di fenomeni di degrado legati all’infiltrazione in profondità d’acqua. Si utilizzerà acqua lievemente dura per la pulitura di calcarei teneri, acqua dolce sarà utilizzata per la pulitura di pietre silicee mentre, per rocce silicatiche e graniti, s’impiegherà acqua deionizzata. In ogni caso il consumo di acqua sarà in relazione al tipo e alle dimensioni dell’ugello utilizzato (per ogni 2 m2 di superficie pulita: ugello piccolo 1 l, ugello standard 6 l); occorrerà sempre procedere con estrema cautela e previa analisi delle caratteristiche intrinseche della pietra da trattare in modo da evitare interventi troppo aggressivi che potrebbero implicare sia l’erosione del materiale sia, un’eccessiva, quanto dannosa, impregnazione di acqua. tipo di ugello Ugello "piccolo" (adatto allesuperfici piccole) Ugello "micro" (per le superfici piccole come capitelli ecc.) Ugello "standard" (per le superfici medie)

MANAGEMENT GROUP S.R.L.

MANAGEMENT GROUP S.R.L.

MANAGEMENT GROUP S.R.L.

MANAGEMENT GROUP S.R.L.

Home » Servizi

Servizi


pitture nanotecnologiche termoriflettenti!

pitture nanotecnologiche termoriflettenti! - MANAGEMENT GROUP S.R.L.

Pitture nanotecnologiche termoriflettenti!

 

RISPARMIO ENERGETICO GARANTITO

MINORI EMISSIONI DI CO2

MIGLIOR COMFORT ABITATIVO

Perché non approfittare della nanotecnologia per cambiare colore al tuo edificio,alla tua casa e, inoltre, risparmiare energia?

Risultato immagini per comfort abitativo

Lo sapevi che…

  • In un’ora respiriamo più di 900 volte. Meglio riflettere su quello che inaliamo in un ambiente interno.
  • Ogni anno spendiamo più di 1600 € per rinfrescare la nostra casa in estate e riscaldarla in inverno.
  • Vivere in una casa “smart” permette di risparmiare fino al 16 % all’anno.
    • Le pitture a base di nanotecnologia sono formulate con materie prime nanostrutturate, altamente innovative e performanti. Tutti i nostri prodotti non contengono microsfere di ceramica o di vetro. Questa vecchia tecnologia ha infatti dei limiti sia nella colorazione dei prodotti che i termini di resistenza meccanica. Tutto ciò compromette le prestazioni termiche finali.
    • Grazie alla riduzione delle dimensioni delle molecole, la nanotecnologia  applicata ai prodotti vernicianti comporta un cambiamento nella struttura della materia e questo è il motivo per cui possiamo crearenuovi materiali con  proprietà straordinarie.
    • Una vernice nanotecnologica termoriflettente consente di ottenere elevate prestazioni in termini di proprietà meccaniche, durabilitàproprietà antibatteriche ma soprattutto in termini di riflessione della radiazione solare e quindi di efficienza energetica degli edifici.
    • I colori che arredano, riflettono, rinfrescano: i vantaggi!

      • Risparmio economico fino al 30%, nelle aree a clima mediterraneo
      • Riduzione dei consumi di energia per rinfrescare d’estate e scaldare d’inverno
      •  Forte riduzione dei ponti termici
      • Miglior comfort abitativo
      • Riduzione dello stress dei materiali costruttivi con conseguente minor degrado nel tempo
      • Miglioramento della qualità dell’aria all’interno degli edifici
      • Riduzione delle emissioni di CO2
      • ThermoFlex Restore

        Ciclo di ripristino e manutenzione termo efficiente per vecchi sistemi “a cappotto” e facciate tradizionali

        ThermoFlex Restore è un ciclo di manutenzione e ripristino di vecchi sistemi di isolamento “a cappotto” sani e adesi che necessitano di essere ritinteggiati. Gli stessi prodotti del ciclo possono essere posati anche su nuovi sistemi a cappotto o su facciate tradizionali.

        Lo scopo è quello di ridurre gli stress termici e meccanici del supporto, migliorare lo sfasamento termico estivo e la fase di attenuazione. I supporti trattati con questi materiali di rasatura e di finitura con elevati valori di riflettanza solare, emissività e di SRI, abbassano notevolmente la loro temperatura superficiale esterna; grazie al ciclo ThermoFlex Restore si ottiene, quindi, una sensibile riduzione della temperatura interna, con il conseguente miglioramento del comfort abitativo ed una riduzione dei consumi energetici.

         

        Inoltre, l’elevata idrofobicità dei materiali consente alle pareti di rimanere asciutte e quindi termicamente più efficienti, soprattutto in fase invernale, grazie anche al cuscinetto termico dato dalla rasatura a base di Aerogel.

        La divisione Management Group, si occupa della fornitura di prodotti nanotecnologici per l’edilizia adatti anche per il pacchetto di isolamento termico “a cappotto” quali: rasante termoisolante e rivestimento murale antialga termoriflettente, tipo intonachino.

        Per ricevere maggiori informazioni in merito ai nostri cicli termoisolanti per esterno, non esitare a contattarci.

        Risanamento con nuova rasatura e finitura termoriflettente

        Il ciclo consiste nell’applicazione del rasante Thermo-Coll e rete (è possibile interporre una rete in fibra di vetro da 70-80 gr/mq per aumentare le prestazioni meccaniche) e di una finitura della linea THERMOline.

        • Preparazione del supporto: in presenza di muffa, applicare una mano di Lindostop pronto uso, trattamento antimuffa ed antivegetativo per esterni.
        • A consolidamento del supporto, dopo 24 ore, applicare una mano di Nanofix, fissativo ad alta penetrazione a base di nano-emulsione.
        • Applicare Thermo-Coll, innovativo rasante in pasta, con elevate proprietà termoisolanti, a base di Aerogel, utilizzabile su supporti edili verticali. Grazie alle sue caratteristiche, applicato a due mani (o più, secondo necessità), crea un leggero strato isolante capace di: correggere i ponti termici, aumentare la riduzione di dispersioni termiche, ridurre gli stress termici e meccanici dei materiali sottostanti, migliorare la trasmittanza termica (riduzione del valore U) e la fase di attenuazione. 
        • Finitura: è possibile terminare con una mano di Thermo-Coat intonachino silossanico, termoriflettente e idrorepellente che protegge le superfici contro muffe e alghe. Si caratterizza per un’elevata resistenza agli agenti atmosferici e per la possibilità di realizzare tinte forti con buoni valori di riflettanza. Thermo-Coat aumenta l’ottimizzazione energetica degli edifici, migliora l’isolamento termico e contribuisce, grazie al risparmio energetico, ad una riduzione delle emissioni di CO2 nell’atmosfera. Si tratta della finitura ottimale per il sistema di isolamento a cappotto in quanto consente di ottenere una elevata robustezza e una maggiore resistenza agli urti rispetto agli intonaci tradizionali. Per ottenere un effetto uniforme ed una migliore lavorabilità è consigliabile l’applicazione di una mano di Nano-Therm bianco prima di Thermo-Coat. In alternativa, è possibile terminare con una finitura liscia applicando tre mani Thermo-Gum, idropittura elastomerica, termoriflettente, idrorepellente ed antialga con buone caratteristiche di elasticità oppure tre mani di Nano-Therm, idropittura a base di resina silossanica modificata, termoriflettente, traspirante, idrorepellente, antialga, a basso contenuto di V.O.C.

        *Per la scelta definitiva del ciclo di applicazione dei prodotti, consultare sempre le relative schede tecniche e il nostro staff per verificarne, caso per caso, l’effettiva idoneità.

        Contattaci per maggiori informazioni in merito.

        Thermo Restore Per Interni

        Ciclo di ripristino e manutenzione termo efficiente per superfici murali

        Thermo Restore per interni è un ciclo di manutenzione e ripristino termo efficiente per superfici murali interne, indicato per il risanamento di muri umidi.

        Lo scopo del ciclo è quello di ridurre gli stress termici e meccanici del supporto, migliorare lo sfasamento termico estivo e la fase di attenuazione. Sia i materiali di rasatura che quelli di finitura sono tutti ad elevate prestazioni (bassa emissività) e garantiscono quindi il miglioramento del comfort abitativo e una riduzione dei consumi energetici estivi e invernali.

         

         

        Ti serve una soluzione per la correzione dei ponti termici? Ti occorre un rasante isolante? Non sai dove acquistare vernici termoisolanti anticondensa per interni?

        Contattaci per richiedere maggiori dettagli in merito alle nostre speciali-pitture.

MISURAZIONE RADON LUOGHI DI LAVORO E ABITAZIONI

MISURAZIONE RADON LUOGHI DI LAVORO E ABITAZIONI - MANAGEMENT GROUP S.R.L.

     

L’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC), organizzazione tecnico scientifica dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), già dagli anni 90’ ha classificato il gas Radon e i suoi prodotti di decadimento tra i cancerogeni accertati del Gruppo 1, cioè il Radon è sicuramente un agente cancerogeno per l'uomo.  Il Radon nel Gruppo 1 si trova in buona compagnia con l'amianto, il benzene, le diossine e il benzopirene.

Recenti studi epidemiologici dimostrano che l’esposizione al gas Radon nelle abitazioni determina un aumento statisticamente significativo dell’incidenza di tumore polmonare e che tale aumento è proporzionale al livello di concentrazione del gas.
Il Radon è quindi un agente cancerogeno ed è la seconda causa di tumore polmonare dopo il fumo di tabacco.
(leggi rapporto in lingua inglese dell'OMS " WHO handbook on indoor radon " )
(vedi anche tabelle  "Rischio Radon per fumatori e non fumatori"   tratte dal sito dell'EPA   l'Agenzia per la protezione dell'ambiente negli USA )

Tali studi hanno anche confermato che :

  • il rischio è significativo anche per esposizioni prolungate a concentrazioni medio-basse, che non superano 200 Bq/m3 (Becquerel per metro cubo);
  • non è possibile stabilire una soglia sotto la quale il rischio sia nullo;
  • la maggior parte dei tumori polmonari è causata da concentrazioni medie e basse, piuttosto che alte, perché maggiore è il numero di persone esposto a concentrazioni medie e basse;
  • il rischio per i fumatori è 25 volte più alto che per i non fumatori;
  • il Radon è la prima causa di tumore per i non fumatori;
  • l'aumento di rischio di tumore polmonare è del 16% per ogni 100 Bq/m3 di incremento di concentrazione media.

 

Nel rapporto "Rischio di tumore polmonare attribuibile all’esposizione al Radon nelle abitazioni delle Regioni italiane" (ISS, 2010)il valore stimato di tumore polmonare attribuibile al Radon a livello nazionale è pari a circa il 10% dei 32.000 tumori polmonari osservati che si verificano ogni anno.
Per Lombardia e Lazio, lo studio ISS evidenzia rispettivamente che il 15% e 16% dei casi annui osservati di tumore al polmone siano da attribuire all’esposizione a gas Radon indoor.

Lo strumento professionale per rilevare il Gas Radon

l nuovo rilevatore di gas radon è ricco di funzionalità, progettato per aiutarti a rilevare i livelli di concentrazione eccessivi di Gas Radon.
L'inquinamento da gas Radon interessa utenti privati, enti pubblici, società e aziende. SanaRadon è il rilevatore professionale di nuova generazione che ti permette di effettuare misurazioni precise ed affidabili sul quantitativo di gas Radon presente nell'ambiente..

Perché scegliere SanaRadon

Il benessere prima di tutto.

Tabella

Perché scegliere SanaRadon?

- Misurazione e Rilevazione istantanea 
- E' di piccole dimensioni ed è molto leggero 
- E' assolutamente innocuo e non invasivo, non emette radiazioni né sostanze di alcun tipo 
- Fornisce la misurazione del livello di concentrazione di Gas Radon nell’aria. 

Tabella

Come effettuare la misura di Radon?

SanaRadon è costituito da un contenitore che ospita un sensore che non emette alcuna sostanza o radiazione. Va collocato in un locale, ad esempio appoggiato su una superficie e rileva la concentrazione di Radon nell'ambiente circostante. 

Tabella

Dove effettuare la misura di Radon?

Gli ambienti da considerare nella misurazione del livello di Gas Radon sono i locali interrati e seminterrati. Il livello di Gas Radon varia da un piano all’altro degli edifici. 

Tabella
Perché misurare il Radon?
 

Se la concentrazione del gas in un ambiente chiuso è alta, è elevato anche il rischio di sviluppare un tumore al polmone. Quindi la misurazione del radon diventa essenziale per la preservazione della nostra salute. 

PULITURA CRIOGENICA PER SUPERFICI SOTTO TUTELA

LA PULIZIA CRIOGENICA PER IL RIPRISTINO DI PALAZZI STORICI E MONUMENTI

Ecologia, rapidità, risparmio economico e “delicatezza”: sono queste le caratteristiche che fanno della tecnologia criogenica il miglior metodo di ripristino di superfici di interesse storico ed artistico…

La pulizia criogenica con tecnologia ice blasting è il metodo più innovativo per quanto riguarda la pulizia di superfici di interesse storico-artistico come palazzi, statue o monumenti: il ghiaccio secco, infatti, consente una completa rimozione dei prodotti insozzanti ed il recupero completo delle superfici. A differenza dei tradizionali sistemi di pulitura, questa tecnologia prevede l’impiego di materiali totalmente ecologici, in quanto non vengono rilasciati prodotti da smaltire, ed una effettiva diminuzione del rapporto costi/benefici grazie alla riduzione dei tempi e dei costi dell’intervento, nonché della completa non invasività dei prodotti impiegati.

La tecnica dell’ice blasting sfrutta l’effetto di sublimazione della CO2 solida: questo comporta la rimozione delle incrostazioni grazie all’azione sinergica dell’energia cinetica e di quella termica.

La funzionalità della tecnologia suggerire un sempre maggior impegno concreto e soprattutto scientifico da parte del Consiglio Nazionale delle Ricerche nello studio di metodologie innovative di pulitura, quali appunto la criosabbiatura, che può essere utilizzata nella pulizia di edifici, monumenti e statue: nel settore del restauro storico, la pulizia criogenica è estremamente efficace nel ripristino di preziosi monumenti pubblici e privati, dalle facciate aggredite da muffe e smog, a fontane e statue.

La sabbiatura criogenica può, infatti, effettuare la pulizia senza danneggiare le superfici colpite, senza usare agenti chimici e senza nessun rifiuto aggiuntivo. Sono indicate le superfici in pietra più dure, come granito e marmo, ma possono essere trattate efficacemente anche pietre sabbiose e mattoni. Questa tecnologia ci permette di operare con successo su scritte su monumenti, marmo, metalli, mosaici, muri, pietre e statue.

Immagine correlataRisultati immagini per CRYOGÉNIE, restoration

Risultati immagini per CRYOGÉNIE, Risultati immagini per CRYOGÉNIE, graffiti

https://www.facebook.com/DryIceEnergy/videos/416216582318001/

PULITURA INTERVENTO IRREVERSIBILE

 Corso pratico Jos

Puliture di paramenti murari ed eliminazione di scritte vandaliche


LA PULITURA :PREMESSA

Intervento irreversibile che tende a rimuovere lo “sporco” e, in generale, ogni materiale estraneo, depositato sulle superfici del manufatto oppure prodotto da sue alterazioni di varia natura. La pulitura:
• può essere attuata con metodi meccanici - fisici - chimici o misti • deve essere graduabile - selettiva e non dannosa per il supporto Occorre cioè decidere:cosa togliere e cosa lasciare •fino a quale profondità spingersi

I materiali lapidei rientrano nella categoria dei materiali a pasta porosa e come tali risentono particolarmente dell’azione disgregatrice operata dalle condizioni al contorno.
La superficie, generalmente lavorata, a contatto con gli agenti atmosferici è sottoposta ad una serie di lente trasformazioni chimiche-fisiche che portano, nel corso degli anni, alla formazione di una patina superficiale, non dannosa, una sorta di protezione naturale che si limita ad alterare solo l’aspetto cromatico del materiale. Attualmente, le sostanze inquinanti presenti nell’atmosfera ostacolano la formazione della patina attaccando direttamente i materiali lapidei favorendone la disgregazione e l’insorgenza di croste nere.

Prima di eseguire le operazioni di pulitura è opportuno attenersi a delle specifiche procedure al fine di salvaguardare l’integrità del materiale e, allo stesso tempo, prepararlo in modo da garantire l’efficacia, più o meno incisiva, dell’intervento.
Le operazioni preliminari comprendono:
- analisi puntuale e dettagliata della consistenza dei materiali da pulire al fine di avere un quadro esplicativo relativo alla loro natura, compattezza ed inerzia chimica;
- analisi dei prodotti di reazione, così da poter identificare la loro effettiva consistenza, la natura e la reattività chimica;
- preconsolidamento (preferibilmente reversibile), se si riscontra la necessità, del materiale prima di iniziare la pulitura;
- applicazione del sistema di pulitura prescelto su campionature di materiale;
- analisi dei risultati ottenuti sulla superficie campione prima di estendere le operazioni di pulitura a tutta la superficie.
Lo scopo che ogni operazione di pulitura, indipendentemente dal sistema prescelto, deve prefiggersi è quello di asportare dalla superficie ogni tipo di deposito incoerente in particolare modo quelli che possono proseguire il deterioramento del materiale.
La facilità o difficoltà dell’asportazione e, di conseguenza, il ricorso a metodologie più o meno aggressive, dipende strettamente dalla natura del deposito stesso:
- depositi incoerenti (particellato atmosferico terroso o carbonioso) che non risultano coesi con il materiale o derivati da reazione chimica, depositati per gravità, o perché veicolati dalle acque meteoriche, o di risalita (efflorescenze saline);
- depositi incoerenti (particelle atmosferiche penetrate in profondità, sali veicolati dall’acqua di dilavamento ecc.) che tendono a solidarizzarsi alla superficie del materiale tramite un legame meccanico non intaccando, però, la natura chimica del materiale;
- strato superficiale derivato dalla combinazione chimica delle sostanze esterne (volatili o solide) con il materiale di finitura; i prodotti di reazione che ne derivano sono, ad esempio, le croste (prodotti gessosi) e la ruggine (ossidi di ferro).

 

 

 Risultati immagini per eliminazione scritte vandalicheRisultati immagini per eliminazione scritte vandaliche

 

Immagine correlata

Immagine correlata

 Risultati immagini per eliminazione scritte vandaliche jos

 

 

 

 

 

 

 

MANAGEMENT GROUP SRLS

SEDE LEGALE ED OPERATIVA: VIA Palermo 34 Ciampino - 00140 ROMA –CONTATTI TEL. 06 7963681 FAX 06 92912952-    CELL-39292361924 SEDE SECONDARIA -L ‘AQUILA                  VIA XX SETTEMBRE 101 – 67100 0862-701282 -CELL3929361924

P.IVA, C.F. A 12819511002 N. ISC. IMP, REG. ROMA REA RM N.1403006